Dell'originale versione televisiva di Govi conosciamo solo il terzo atto perché i primi due furono cancellati dagli archivi RAI, ma questa edizione teatrale ripropone la versione integrale della commedia. I.T.U.D. è l'acronimo di Impresa Trasporti Ultima Dimora, in parole povere un'agenzia di pompe funebri. Il titolare è Annibale Bacigalupo, erede di una lunga tradizione familiare nel settore delle onoranze funebri che per assecondare la moglie, ha trasferito la sua attività da Genova ad un paesino dell'entroterra. Gli affari non vanno molto bene perché in paese tutti godono di ottima salute e Annibale sopravvive solo grazie al lavoro della propria consorte. Sembrerebbe che l'improvviso decesso di un nobile appena arrivato in paese possa risolvere tutto, ma si rivela invece un cattivo affare e solo l'intervento del giovane fidanzato di sua figlia gli evita una lunga permanenza in carcere. Il futuro genero di Annibale proviene da una famiglia molto facoltosa e la figlia ne è sinceramente innamorata, ma il padre di lui è molto superstizioso e quando scopre l'attività del futuro consuocero non intende più dare il proprio consenso alle nozze. Il lieto fine non mancherà in questa commedia in cui le risate sono assicurata dall'inizio alla fine.