di Canepa-Govi Regia di Riccardo Canepa

Una delle più celebri commedie del repertorio goviano adattata e rielaborata da Riccardo Canepa che ne ha curato anche la regia. È la storia del portinaio Pellegro (interpretato da Giunio Lavizzari Cuneo) che ha due grandi passioni: il vino ed il suo inseparabile clarinetto. Nello stabile muore una anziana signora e Pellegro deve vegliare la poveretta, ma sarà una notte d’inferno in cui non basteranno né la musica, né la bottiglia a rallegrarlo. Pellegro spera di poter ottenere la chiave della cantina della scomparsa, ma non è così semplice come sembra… ad ogni piè sospinto spuntano come funghi nuovi parenti che vogliono mettere le mani sull’eredità e la battaglia del povero portinaio sarà lunga e difficile. Scene esilaranti si alternano senza sosta in un crescendo comico di rara efficacia che conduce all’inevitabile lieto fine.